Azienda

/Azienda
mecbo-azienda

Mecbo srl: qualità, flessibilità, esperienza.

La società Mecbo srl viene fondata nel 1972 dall’imprenditore bolognese Giancarlo Musiani con l’obiettivo di fornire al mercato un prodotto innovativo di alte prestazioni a marchio italiano.

Quattro decenni di costante e continua crescita aziendale, grazie anche all’enorme flessibilità per la progettazione e costruzione di macchinari a misura del cliente, hanno consentito alla società di venire apprezzata in tutto il mondo da una vasta clientela che ha fornito, in una sorta di simbiosi tecnologica, esperienza di cantiere vitale per la buona progettazione.

Mecbo e il suo ruolo nel mercato

Mecbo srl è specializzata nella progettazione, costruzione e commercializzazione di pompe per calcestruzzo di ogni tipo: stazionarie, carrellate, cingolate, autocarrate, e su autobetoniera; per pompaggi ad uso industriale nei settori alimentare, della depurazione di acque, petrolifero e bonifiche ambientali.

Più di quarant’anni di esperienza contraddistinti da una costante ricerca tecnologica volta alla realizzazione di prodotti all’avanguardia per rispondere alle richieste del mercato, come il dispositivo ®PULSAR, cuore e anima della macchina e segno distintivo che identifica il gruppo pompante Mecbo nel panorama mondiale del settore.

mecbo-azienda-2
mecbo-azienda-2

Mecbo e il suo ruolo nel mercato

Mecbo srl è specializzata nella progettazione, costruzione e commercializzazione di pompe per calcestruzzo di ogni tipo: stazionarie, carrellate, cingolate, autocarrate, e su autobetoniera; per pompaggi ad uso industriale nei settori alimentare, della depurazione di acque, petrolifero e bonifiche ambientali.

Più di quarant’anni di esperienza contraddistinti da una costante ricerca tecnologica volta alla realizzazione di prodotti all’avanguardia per rispondere alle richieste del mercato, come il dispositivo ®PULSAR, cuore e anima della macchina e segno distintivo che identifica il gruppo pompante Mecbo nel panorama mondiale del settore.

Qualità e Innovazione Made in Italy
per l'Edilizia, dal 1972

1972

La società Mecbo srl nasce nel 1972 da un’idea dell’imprenditore bolognese Giancarlo Musiani per rispondere ad una richiesta di mercato che vedeva nel pompaggio di calcestruzzo un ruolo strategico per la crescita del settore edilizio anche in Italia.

Dopo le prime pompe monocilindriche, l’Azienda è tra le prime al mondo ad innovare il mercato con macchine bicilindriche a valvola a S all’interno della tramoggia di contenimento del calcestruzzo. Si configura subito per la società un ruolo importante verso clienti tedeschi e svizzeri per la fornitura dei nuovissimi gruppi pompanti bicilindrici.

1974

Nel 1974 esce, prima in Italia, l’autobetonpompa, una betoniera autocarrata provvista di pompa per calcestruzzo e braccio distributore di 16 metri di altezza.

Partnership fondamentale, in quegli anni, è con la società Antonelli srl che produce i bracci distributori montati sulle pompe autocarrate.

1988

Nel 1988, Mecbo progetta e brevetta il sistema di scambio ®PULSAR, un innovativo dispositivo per la rotazione della Valvola a S installato esclusivamente sulle macchine prodotte e vendute a marchio Mecbo. In poco tempo i vantaggi e le prestazioni di questo sistema si traducono in un aumento di valorizzazione del prodotto Mecbo rispetto ai tradizionali gruppi pompanti.

Nello stesso anno Mecbo progetta e consegna la prima pompa per calcestruzzo su cingolo, subito richiesta e apprezzata da molti utilizzatori nel settore della perforazione per la costruzione di pali a elica continua (C.F.A.). Successivamente le pompe cingolate vengono promosse anche per cantieri in genere, per facilità di manovra e versatilità.

1990

Durante il 1990 il sistema ®PULSAR viene integrato nei gruppi pompanti per usi industriali. Settore fondamentale quello dei pompaggi di fanghi di risulta da impianti di depurazione delle acque. Nasce la prima BPL Benna Pompante, una macchina che applicata al braccio di un escavatore consente la rimozione dei fanghi di decantazione all’interno di bacini sia naturali che artificiali.

Non possiamo non ricordare il GETTO, una fortunatissima macchina carrellata dotata di un gruppo pompante con resa massima 15m3/h e pressioni fino a 70Bar ancora prodotta nelle ultime e moderne versioni.

1991

Nel 1991 nasce una collaborazione tutt’ora in essere con la famiglia franco-portoghese Agostinho, patron della società Inter Service Pompe con sede principale a Parigi, leader europeo del settore pompaggio per calcestruzzo.

La collaborazione tra progettista e utilizzatore si traduce in una straordinaria capacità inventiva che realizza idee riscontrabili soprattutto nei dettagli delle macchine.

1993

Nasce nel 1993 una macchina estremamente versatile per i piccoli cantieri, il ®Fattorino. Una betoniera da 1mc abbinata ad un gruppo pompante adeguato consente la produzione e pompaggio del calcestruzzo in continuo. Molte le versioni che negli anni evolvono migliorando il prodotto.

Continuano le vive collaborazioni industriali con un’importante azienda del settore per la quale viene progettata una macchina straordinaria, il CRABO, pompa cingolata di grosse prestazioni con braccio distributore Atlas. Mecbo negli anni successivi arriverà a produrre macchine completamente di propria fornitura denominate Robotrack con braccio dai 16-33m di altezza.

In questi anni numerose collaborazioni e partnership vedono i tecnici Mecbo operare mettendo appunto attrezzature complesse. Ricordiamo il caso delle centrali di potabilizzazione di acqua marina in Kuwait, main contractor l’allora Ansaldo SpA di Genova.

Dal 2000 ad oggi...

2000

Gli anni duemila vedono concentrare l’attenzione dei progettisti sulle tramogge. Nascono le tramogge apribili, sia verso il basso che in senso laterale, ottime per la pulizia finale e per manutenzioni come la sostituzione dei pistoni di pompaggio.

Le continue richieste del mercato da settori in espansione vengono sempre soddisfatte. Un esempio sono le pompe per materiali refrattari anche provviste di mescolatrici planetarie.

2002

Un passo inevitabile, nel 2002, è l’ideazione del Robot-spritz, piccola e potente pompa cingolata con braccio telescopico di 8m destinata al settore del calcestruzzo proiettato (spritz-beton) che si affianca alla linea delle altre macchine carrellate per lo stesso uso (GETTO SB, CAR SB).

Il boom del mercato di quegli anni stimola l’Azienda a produrre autonomamente alcuni bracci distributori. Nascono il 18m e il 23m per autobetoniera, e per le autocarrate Mecbo produrrà il 28m e il 37m sia con ripiegamento a RZ che completamente a Z

2007

La recessione del 2007 produce una contrazione nelle vendite ma la solidità aziendale regge perfettamente il colpo e l’idea di continuare a investire in qualità e idee risulta vincente.

Il moltiplicarsi in Europa di cantieri per la ristrutturazione di edifici esistenti stimola la nascita di “SHUTTLE”, una linea di macchine con braccio distributore (City Pump) e senza, montate su piccoli autocarri per uso in centri urbani anche storici.

2009

Nel 2009 nasce il 24L, braccio per autobetoniera, denominato “Lineare” per l’angolazione bassissima di inclinazione del primo elemento.

Sempre nel 2009 esce il nuovo 42m Mecbo con stabilizzazione anteriore a X e barra stabilizzatrice posteriore.

Oggi

Oggi, Mecbo insieme ai suoi partner, accetta la nuova sfida della moderna edilizia. Costruire con criterio e intelligenza, con un occhio all’ambiente in maniera sostenibile.

La ricerca verso bassi consumi, l’utilizzo di risorse di qualità, il rispetto della manodopera ed il continuo appoggio e sostegno ai nuovi utilizzatori di aree geografiche che vivono lo sviluppo edilizio, sono l’identità di un’azienda che traduce in lavoro l’aspetto più rigoroso e nobile, la risorsa umana.

RICHIEDI UN PREVENTIVO